Get Adobe Flash player
Per la tua pubblicità segreteria@aspronadi.it

Ravenna , 29-12-2009

Caro socio, socia di AS.PRO.NA.DI , il giorno 11-12-2009 sono stato eletto Presidente del nostro sodalizio, succedendo all’amico e collega Berardo Cittadini che, comunque rimane con carica all’interno della parte dirigente dell’associazione.

Il consiglio nel corso della prima riunione di fissata per il giorno 19 gennaio a Bologna, nominerà le restanti cariche sociali, ovvero il Vice Presidente, il Tesoriere ed il Segretario Generale.

Verranno altresì create commissioni, vedi in seguito, aperte ai soci, come tale chi fosse interessato a parteciparvi non esiti a contattarmi.

L’assemblea ordinaria si è tenuta a Roma, presso l’Hotel Mediterraneo, alla presenza di molti associati, il dibattito è stato costruttivo e propositivo con voglia di andare avanti uniti.

Il dibattito è stato introdotto dal socio Andrea Vallicelli che, in qualità di Sindaco nel passato mandato, assieme a Francesco Baratta e ad Aldo Gatti hanno fatto un importante lavoro nei questi mesi passati per mantenere l’unità dell’associazione.

Il Vallicelli ha ribadito l’importanza dell’esistenza associazione in Italia , sodalizio che deve continuare ad esistere e comunque di trovare nuove risposte da dare agli associati legati alle mutate esigenze del mercato, focalizzandosi maggiormente sui servizi ai soci vedi assistenza legale e al rapporto con l’istruzione.

Candidati a Presidente erano stati Giovanni Ceccarelli e Massimo Paperini.

Una volta eletto Presidente ho ribadito di volere portare avanti proposto nel programma che a suo tempo vi fu inviato dalla Segreteria. Ribadisco anche in questa sede di chiedere una collaborazione anche a chi è fuori dal consiglio per ricoprire cariche all’ interno di commissioni.

Il programma che era stato presentato ai soci di seguito viene riassunto:

  • riportare unità d’intenti e tra gli associati, sempre nel rispetto reciproco dei singoli e di tutelare l’associazione nelle competenti sedi se necessario.
  • ASPRONADI continuerà ad esistere e dovrà sempre più essere la casa o meglio la barca, di tutti i progettisti che operano nel campo della nautica da diporto come progettisti, consulenti o insegnanti; cercando di arrivare entro la fine del nostro biennio a 250 iscritti, ora siamo circa 180.
  • Ricordo che le recessioni ufficializzate ad oggi, nonostante alcune comunicazioni inesatte inviate da esterni all’associazione sono state solo 13 !
  • Abbiamo invece già avuto diversi segnali positivi da potenziali soci che vogliono entrare in associazione , mi riprometto che in futuro le procedure di entrata dei nuovi soci saranno piùceleri di quanto avvenuto in passato, dando ad ogni socio una categoria confacente alla sua cultura e tipologia di appartenenza.
  • E’ mia volontà di fare cercare di entrare in ASPRONADI, tutte le “firme” che ancora oggi stanno alla finestra in quanto non hanno ancora trovato una risposta per entrare.
  • ASPRONADI deve essere la casa di tutti i soci studenti o di chi si affaccia al mondo del nostro lavoro, per cercare di assisterli in una difficile ed importante fase di avviamento.
  • Per valorizzarli ho pensato che loro nominino uno o più rappresentanti che possano vivere dall’ interno le fasi organizzative e gestionali dell’associazione, facendo parte di una commissione per i soci studenti. AS.PRO.NA.DI. Associazione Progettisti Nautica Diporto
  • Suddivisione in 4 macro aree geografiche dell’Italia con responsabili di zona al fine di arrivare meglio e più direttamente sulle esigenze dei soci sul territorio.
  • Creare una banca dati interna, funzionante per ricerca di competenze, utilizzabile anche per segnalazione di di tecnici per consulenze tecniche di ufficio etc.
  • Promuovere rapporti con le principali federazioni legate al settore vedi – Motonautica FIM, Vela la FIV , associazione barche d’epoca , con consiglieri delegati a seguire in seno al fine di essere i riferimenti in materia di progettazione.
  • Promuovere un rapporto paritetico con UCINA e ritornare ad essere presenti con uno stand al Salone di Genova oltre qualche altra rilevante fiera del settore in Italia.
  • Mantenere un nostro delegato all’interno di UNI, incarico svolto molto bene fino ad oggi dall’amico Sergio Abrami che mi piacerebbe avesse voglia di continuarlo.
  • Riaprire un dialogo a livello ministeriale Governativo per un riconoscimento dell’associazione come unico polo di riferimento per consultazioni legate alla nautica da diporto in modo stabile e duraturo, avvicinarsi sempre più ad un concetto di ordine professionale.
  • Organizzare un convegno importante aprendo i rapporti con altre associazioni similari estere vedi SNAME o RINA oltre a continuare l’appoggio organizzativo al SEAMED 2010 importante manifestazione organizzata da ASPRONADI con l Università di Messina.
  • Attualizzare lo statuto alla luce di:
    • nuove tecnologie di comunicazione vedi email
    • delle nuove normative in vigore
    • valutare e introdurre la carica di Presidente Onorario
    • introdurre un concetto federativo legato alle aree geografiche.
  • Definire un chiaro rapporto con le Università e corsi post Universitari – Master; incaricare un membro di consiglio con esperienza nel mondo Universitario che segua di persona, monitorizzare cercare di dare supporto; cercare di diventare l’albo a cui s’iscrivono “obbligatoriamente” o “consigliati”, gli ex studenti di master o neo laureati per facilitarli poi nel passaggio nel mondo del lavoro.
  • Verranno istituite diverse commissioni in particolare legate a:
    • Commissione Ministero
    • Commissione istruzione
    • Commissione soci e categorie
    • Commissione sicurezza e lavoro
    • Commissione periti consulenti tribunale
    • Commissione revisione statuto
    • Commissione soci studenti Commissione legale e pareri
    • Commissione portualità
    • Commissione tariffario
    • Commissione bollettino
  • Nei confronti dei soci studenti si pensa di potenziare alcuni servizi in particolare, l’assistenza per trovare un punto dove svolgere tirocinio presso soci ASPRONADI e ditte, assistenza legale , mi farebbe piacere che i soci studenti si potessero organizzare e nominare un loro o più rappresentanti da potere inserire assieme ad un consigliere nella commissione soci studenti.
  • Aprire o consolidare un rapporto con le Università italiane che sono vicine al mondo della progettazione legata alla nautica da diporto, proprio per questo è stata creata una commissione, dove spero che oltre che ai consiglieri interessati possano parteciparvi anche esterni ma soci come l’arch. Massimo Musio Sale dell’ Università di Genova e l’ing. Fabio Fossati del Politecnico di Milano.
  • Inoltre con l’esterno si vuole migliorare il rapporto con i media, già avviato , sia a livello di web sia come carta stampata cercando di arrivare a ristampare il bollettino.
  • Molto probabilmente Nautatech ci ospiterà ancora con una pagina dedicata all’associazione e verrà dato in abbonamento ad ogni socio, ogni mese e per questo chiediamo fin da ora di mandare materiale pubblicabile che potrebbe essere o un progetto o un abstract di ricerca universitaria, tutti i lavori dei soci verranno pubblicati ogni mese uno o più per categoria dai soci studenti ai soci ordinari.
  • Antonio Vettese, noto giornalista nonché è stato direttore per oltre 25 anni di una delle più importanti testate nel settore della vela e del motore sarà nostro consulente per dare una immagine nuova e coerente di ASPRONADI nei confronti dei media.
  • Franco Gnessi, Maela Lenci stanno lavorando al rinnovamento del sito web che dovrà essere un portale aggiornato in tempi brevi per riportare notizie relative alla vita dell’associazione e della professione.
  • E’ stato nominato consulente legale dell’associazione l’avvocato Andrea Petragnani Ciancarelli del foro di Roma oltre che affermato legale, è molto dentro il settore della nautica da diporto curando già una rubrica all’ interno di una importante testata nazionale. Oltretutto da tempo aveva presentato la domanda come ammissione a socio ed ha seguito in prima persona le recenti assemblee di Genova e Roma.
  • Il logo che fu ideato dal arch. Luciano Consigli, uno dei fondatori dovrà rimanere invariato. Concludo con un caloroso augurio di un sereno 2010 a Voi e ai Vostri famigliari, che vi possa portare serenità nel lavoro e nella vita di tutti i giorni.

Il Presidente, Ing. Giovanni Ceccarrelli

Elenco eletti il giorno 11-12-2009

Presidente
  • Giovanni Ceccarelli
Consiglieri
  • Attilio Albeggiani
  • Franco Gnessi
  • Pier Paolo De Cesari
  • Giovanni Maria Grasso
  • Fabrizio De Santis
  • Maela Lenci
  • Davide Tagliapietre
  • Benedetto Inzerillo
Probiviri
  • Roberto Nicolucci
  • Andrea Vallicelli
  • Massimo Paperini
Sindaci
  • Berardo Cittadini
  • Aldo Gatti
  • Francesco Baratta

230 risposte a Comunicato Fine Anno del Presidente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.