Get Adobe Flash player
Per la tua pubblicità segreteria@aspronadi.it
diporthesis La premiazione del concorso, come annunciato si è svolta Sabato 5 Febbraio a Ravenna nella nuova sede dell’Autorità Portuale con 120 persone presenti.

Precedentemente era stata aperta la mostra con i lavori.

I vincitori sono stati:

per la categoria VELA – BLACK MAMBA dell’ arch. Francesco Gennaro – Università degli studi di Palermo Facoltà di Architettura

Black Mamba

per la categoria MOTORE – FLAMING ICE dell’arch. Francesco Malinconico

Flaming Ice

– MASTER presso lo IED coordinatore arch. Massimo Paperini – Roma, segnalato in questa categoria anche il progetto SEA WIEW 60’ del dott. Andrea Morandini – MASTER Quasar – Roma Coordinatore Arch. Franco Gnessi;

per la categoria SISTEMI TECNOLOGICI – Modellazione CAD e analisi strutturali di un’imbarcazione a vela da regata da 15’ (classe R3 – Mille e una vela ) di Francesco Esposito – Ingegneria Meccanica di Palermo.

Modellazione CAD e analisi strutturali di un’imbarcazione a vela da regata da 15’

Segnalati in questa categoria:

l’ing. Roberto Baraccani– Ingegneria Meccanica Alma Mater di Bologna Tesi: Ottimizzazione automatizzata di appendici per imbarcazioni a vela, relatore Prof. Alfredo Liverani, correlatori: Prof. Caligiana, Ing. Ceccarelli, Prof. ssa Pulvirenti ed Ing. Olivieri; gli ingg. Marco Vacchieri e Manuela Serino, relatore Ing. Colaianni, correlatore Prof. Boote Tesi: Progetto di un mezzo non convenzionale: l’EKRANOPLANO;

Ai vincitori è stato consegnato il premio Challenge Diporthesis ed un piatto ricordo a tutti gli altri partecipanti.

La Giuria era composta da: Dott. Luca Bassani Antivari Presidente, Sergio Abrami, Arch. Attilio Albeggiani, Arch. Giorgio Barilani, Ing. Giovanni, Ceccarelli, Ing. Lorenzo Giovannozzi, Arch. Franco Gnessi, Prof. Arch. Andrea Vallicelli, Prof. Arch. Giovanni Zuccon.

Il concorso Diporthesis, alla sua prima edizione ha raccolto quindi 33 concorrenti provenienti da 8 nazioni, 6 Università e 4 Istituti di formazione. Questi numeri ci hanno confermato che il premio ha riscosso un notevole interesse, testimoniato anche dai prestigiosi patrocini confortandoci a proseguire con successive edizioni.

I lavori inoltre saranno esposti ancora presso altre città italiane nel corso del 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.