Get Adobe Flash player
Per la tua pubblicità segreteria@aspronadi.it
Pronto il modello per chiedere il rimborso della tassa di possesso pagata nel 2013 in seguito alla rimodulazione degli importi prevista dal Decreto Legge 69/2013. Possono chiedere il rimborso i contribuenti che hanno già versato la tassa e che hanno diritto all’esenzione dal pagamento o alla riduzione al 50% degli importi dovuti. In base al Decreto Legge 69/2013, sono infatti escluse dalla tassazione le unità da diporto di lunghezza compresa tra i 10,01 e i 14 metri, mentre per le imbarcazioni tra i 14,01 e i 20 metri l’imposta è stata ridotta del 50%. Il rimborso può inoltre essere richiesto anche da coloro che per motivi differenti hanno effettuato versamenti in eccesso, ad esempio, per errore di calcolo o per mancata applicazione delle riduzioni per le imbarcazioni più datate. Il modello e le istruzioni operative sono state approvate qualche giorno fa con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate. La domanda può essere presentata esclusivamente in via telematica, a partire dal prossimo 18 novembre, dai contribuenti abilitati a Entratel o a Fisconline utilizzando il software “RimborsoTassaUnitàdaDiporto” che sarà presto reso disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Nel modulo di richiesta, disponibile in formato elettronico anche sul sito del Ministero dell’Economia, dovranno essere indicati i dati anagrafici, il codice fiscale del soggetto richiedente, i dati relativi all’imbarcazione e gli estremi del versamento di cui si chiede la restituzione. Per accelerare le procedure di liquidazione è possibile allegare alla domanda di rimborso la copia della licenza di navigazione in formato PDF. La somma in eccesso versata verrà restituita ai contribuenti attraverso bonifico bancario o postale. Fonte: Il Sole 24 Ore del 29 ottobre 2013.

39 risposte a TASSA POSSESSO 2013 – VIA AI RIMBORSI