Get Adobe Flash player
Per la tua pubblicità segreteria@aspronadi.it
Conclusioni ed idee del dopoconvegno

Dall’ esigenza delle autorità di Barberino di Mugello, di voler creare una zona in prossimità del lago del Bilancino in cui tutto fosse ad impatto zero, è nato il convegno “Idee e suggerimenti per una nautica sostenibile” organizzato da Aspronadi, la quale ha dato una panoramica sulle possibilità che offre a tal proposito il settore della nautica. L’evento si è svolto nell’ambito del Searacing Ecomugello con altre iniziative svolte sul lago. Il convegno invece si è tenuto nella prestigiosa sala Gerini in una villa settecentesca di recente restauro, chiamata Villa le Maschere. Come ha commentato il Sindaco di Barberino, Carlo Zanieri, che ha aperto i lavori: “probabilmente non avremo subito una nautica ad impatto zero, ma ci mettiamo l’impegno per arrivarci il più vicino possibile”. I temi del convegno hanno quindi toccato diversi argomenti: l’ottimizzazione della produzione di barche in composito attraverso tecniche attente alle emissioni ed ai consumi (ing. Coccia), l’uso di materiali alternativi nella produzione di scafi in composito e materiali alternativi di origine naturale quale il bamboo (ing. Tagliapietra), la sperimentazione di imbarcazioni a basso impatto ambientale per laghi alpini (Sergio Abrami), idee futuristiche di barche e/o aerei (Fabio Lenci), scelte e materiali ecocompatibili per la realizzazione degli interni di yacht (Maela Lenci). Il convegno è stato per Aspronadi uno spunto di riflessione per promuovere tra i soci l’impegno a dare risposte adeguate ad una nautica sempre più sostenibile e si è poi concluso con un cocktail di saluto e lo scambio di opinioni tra i presenti. Ringraziamo anche la società Bilancino e la HVM che hanno permesso il realizzarsi di questa iniziativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.